Leggere gratis? Spopola in libreria l’iniziativa del #librosospeso

Leggere gratis? Si può! Quella del #librosospeso è un’iniziativa davvero esemplare, soprattutto perché arriva dopo le notizie poco confortanti sull’analfabetismo dilagante in Italia secondo le ricerche condotte dall’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. 

Non solo. Questa interessante e lodevole iniziativa potrebbe presto diventare una risposta concreta al crescente disinteresse verso libri, cinema, art e cultura in generale che ha raggiunto negli ultimi tempi stime davvero allarmanti.  Infatti, la “catena del libro sospeso” da leggere gratis, dopo l’esempio caso della Libreria Ex Libris Cafè di Polla, in provincia di Salerno, si sta diffondendo a macchia d’olio e da poco è approdata anche alla libreria “Il mio libro” di Milano.

Cristina Di Canio, la proprietaria della libreria milanese in questione, spiega che ad aver dato l’idea è stato un cliente basandosi sull’antichissima usanza della città di Napoli del “caffè sospeso”, dove i consumatori al bar erano soliti lasciare un caffè pagato per quelle persone che magari non potevano permetterselo e che sarebbero arrivate di lì a poco nel locale.

Per primo questo cliente amante della lettura, dopo aver acquistato il libro “David Golder” di Irene Némirovsky, ha così deciso di lasciarlo “sospeso” alla cassa per cederlo a chi sarebbe venuto dopo di lui. E’ stato allora che la responsabile, prendendo ispirazione da questo nobilissimo gesto, ha voluto dare avvio all’iniziativa del libro da leggere gratis rilanciandola sui social network con l’hashtag #librosospeso.

In meno di una settimana lettori e libri si sono alternati e scambiati oltre una cinquantina di opere in un clima assolutamente effervescente. Dopo Salerno e quest’ottimo risultato milanese anche a Palermo alla Libreria Modusvivendi hanno adottato la catena del #librosospeso. Per conoscere l’identità di chi ha preso il “libro sospeso” basterà chiedere in libreria. E che iniziative come questa possano trovare sempre più larga diffusione e condivisione in tutte le librerie del nostro BelPaese. Vorreste leggere gratis anche nella vostra città?

Marianna Norillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *