scrittura_web_writing_traduttore_traduzione

Essere traduttori significa scegliersi una strada non facile, piena di punti interrogativi ed ostacoli ma sicuramente ricca di tante soddisfazioni. Certo con il nuovo mercato dei servizi di traduzione online il lavoro di un traduttore è cambiato, diventando più aperto e dinamico ed integrandosi con altri settori che prima erano sconosciuti al traduttore, come quello del web writing, anche conosciuto come scrittura per il web.

Insomma, essere traduttori non è più un mestiere “blindato” ed è possibile che un traduttore freelance che ami la scrittura (come non potrebbe, d’altronde?) si avvicini anche al mestiere di web writer, come è capitato a me, ad esempio. Scrivo da quando ho memoria e non potrei immaginare la mia vita senza la scrittura, senza poter comporre pensieri. La traduzione e la scrittura, dopotutto, sono due attività complementari.

 VIVERE DI SCRITTURA E TRADUZIONE SI PUÒ

Il traduttore è anche un autore perché quando traduce un testo trasforma le parole, le plasma e nel tentativo di avvicinarsi all’originale, spesso, ricorrono ad espressioni e termini anche diversi da quelli della lingua di partenza. Così, in questo lavoro di “rielaborazione” dei significati si riconosce al traduttore un ruolo nuovo, profondamente creativo, in cui fantasia e inventiva la fanno da padrone.

Ma la stessa fantasia e inventiva del traduttore non contraddistingue anche il web writer? Questa figura, per certi versi ancora avvolta dal mistero, è per molti un lavoro a tutti gli effetti che, dietro la sua apparente virtualità, si svolge in ambiti sempre più concreti e fisici. Il web writer non è più solo un freelance e tante sono le aziende che decidono di accogliere una o più figure di questo tipo nel loro organico.

TRADUTTORI E WEB WRITER: GEMELLI DIVERSI

Nonostante le affinità, comunque, essere traduttori non è proprio come essere web writer. Preciso che entrambe le categorie sono economicamente svalutate ed, io per prima, mi ritrovo spesso a combattere con un certo di tipo di cliente che non riconosce al lavoro di chi traduce e scrive la giusta dignità. L’affermazione più comune e valida per entrambe le categorie è, infatti: “eh, però sei cara, un tuo collega mi ha chiesto la metà“.

E qui si apre un’altra questione che più che è una questione è una riflessione ampia e complessa che riguarda la concorrenza. Il “collega” che chiede la metà di una tariffa che un professionista ritiene essere giusta per se stesso e per il proprio cliente è, purtroppo, una figura molto problematica sia nell’ambito delle traduzioni che del web writing con qualche sottile differenza.

I TRADUTTORI SONO PIÙ PENALIZZATI

La concorrenza, infatti, è sleale soprattutto nei confronti degli altri traduttori perché, spesso, il cliente, non conoscendo la lingua straniera, si illude si aver pagato di meno per poi scoprire in seguito che, in realtà, il testo commissionato è stato tradotto con Google Translate. Nel web writing puoi ugualmente copiare i contenuti ma è molto più facile accorgersene perché ormai la duplicazione dei contenuti è un argomento noto a tutti quelli che lavorano con il web.

Inoltre, al cliente basta una rapida lettura per verificare le attitudini del potenziale candidato e qualche errore di grammatica è sufficiente per fargli cambiare idea. Infine, un altro aspetto che rende il mondo della scrittura sul web meno “perfido” di quello della traduzione è relativo ai costi. Una traduzione in lingua costa di più rispetto ad un contenuto web ed è per questo che convincere i clienti che la tariffa proposta è adeguata si trasforma, a volte, in una mission impossible.

Per qualsiasi informazione sui miei servizi di scrittura e traduzione, puoi scrivermi al seguente indirizzo e-mail:

info@mariannanorillo.it

In alternativa, puoi contattarmi su Skype o attraverso la mia pagina Facebook. Sarò lieta di rispondere a tutte le tue domande e di fornirti i chiarimenti di cui hai bisogno.

Clicca sul simbolo sottostante per aggiungermi ai tuoi contatti Skype!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *