Cose da mamma

Educazione Positiva: le scuole dove si insegna la felicità

Nelle scuole di alcuni paesi del mondo sta prendendo piede un nuovo e rivoluzionario metodo didattico che prende il nome di Educazione Positiva: si tratta di un nuovo percorso formativo psicologico basato sulla felicità e sul benessere degli studenti.Sì perché quando si affronta la questione “essere felici” i dati statistici hanno un ruolo marginale. 

Perché non è il PIL (Prodotto Interno Lordo) a definire lo stato di salute di una paese ma può esserlo la felicità. Mentre in Italia, su questi temi, siamo sempre un po’ in ritardo in diverse scuole straniere del mondo sono già state predisposte nel programma annuale le ore dedicate all’Educazione Positiva. Tra queste scuole così all’avanguardia che educano alla felicità troviamo:

1. IL LICEO GEELONG IN AUSTRALIA

Questo liceo tra i pionieri dell’educazione positiva ha sviluppato un vasto programma scolastico basato sull’insegnamento della felicità per promuovere il benessere degli studenti, aiutandoli a fronteggiare i momenti negativi fuori e dentro le aule, ad incoraggiarli e supportarli sia come individui che come comunità e costruendo, lezione dopo lezioni, legami ed emozioni positive in un ambiente sano e rispettoso.

2. IL LICEO LERCHENFELD DI AMBURGO

Non è l’unico in Germania dove ormai in buona parte è stata introdotta la Felicità come nuova materia di apprendimento ma è stato sicuramente uno dei primi. Per insegnarla ricorrono ad esercizi pratici, come il “tuffo dal palco” o la “doccia tiepida”, espedienti molto utili e capaci di stimolare e sviluppare negli studenti il senso di appartenenza alla comunità ma soprattutto l’autostima, la capacità di credere in se stessi.

3. LA SACRED HEART SCHOOL DI TIPTON

In questa scuola elementare vicino a Birmingham i bambini non imparano solo a leggere e a scrivere ma anche a diventare conoscitori e praticanti dell’arte della felicità grazie all’introduzione dell’«happiness» (felicità in inglese) tra le materie curriculari. Cosa si impara in questa lezione di felicità? Ad essere più sereni, ad abbandonare i pensieri, a gestire le emozioni attraverso esercizi pratici e tanta musica.

4. LA JIGME LOSEL PRIMARY SCHOOL NEL BUHTAN

Si aggiunge alla lista delle scuole più progressiste anche la scuola elementare Jigme Losel in Himalaya, nel Regno del Buhtan. Qui i libri di testo sono accompagnati da attività di meditazione e preghiera, da svolgere molto seriamente. Perché per quanto possa sembrare insolito come metodo didattico, investire sul benessere degli studenti dovrebbe essere la priorità di tutte le scuole del mondo.

5. LE SCUOLE DANESI

Impossibile citarne una soltanto poiché da secoli il sistema scolastico danese ha avviato un percorso di insegnamento della felicità, dando vita a scuole innovative dove i docenti nell’ora di“Klassens tid”, l’ora settimanale dedicata all’empatia, fanno il possibile per dare un contributo reale e concreto al raggiungimento della felicità dei loro studenti e ci riescono con grande successo, ottimi risultati e riconoscimenti internazionali.

Perciò, mi chiedo: quand’è che la scuola italiana deciderà di seguire l’esempio?

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *