“La tipografia è l’arte di produrre meccanicamente lettere, numeri, simboli e forme attraverso la comprensione degli elementi di base, i principi e gli attributi del design.”  Martin Solomon, 1995

Quanto è importante comunicare quando si scrive un testo? Molto, anzi no, è fondamentale. Fin dalle sue origini l’uomo ha cercato, con segni e simboli, di trasmettere messaggi e attirare l’attenzione. Oggi più che mai, grazie alle tecnologie e alla creazione di software dedicati alla scrittura, l’importanza dei font nella comunicazione visiva è sul podio. E’ una scelta fondamentale per trasmettere l’essenza dei contenuti che si vuole comunicare. (Per approfondimenti, leggetevi questo interessante articolo sulla scrittura visiva qui).

Ma i font cosa sono? I font sono dei caratteri tipografici e la tipografia trova le sue origini in due termini greci typos” (forma) e “graphia” (scrittura). In semplici parole, indica l’utilizzo di forme all’interno della scrittura, tanto da poterla definire arte e design della scrittura. 

In base, però, a cosa si sceglie un tipo di font rispetto ad un altro?

  • In base al messaggio che si vuole comunicare e alla lingua, non soltanto in base alla sua bellezza. Si rischierebbe, così, di trasmettere un messaggio errato rispetto a quello di partenza.
  • Stile armonico e spaziatura. Oltre la cognizione del messaggio, va tenuto a mente l’aspetto visuale. Rendere meno pesante il tutto, facendo “respirare il testo”.
  • Legibility e readabilityspesso, erroneamente accostati al termine italiano “leggibilità. Legibility è la capacità del lettore di leggere un testo, comprendere le frasi, le parole, senza particolari difficoltà, ed è legato al processo cognitivo. Readibility, invece, è la capacità del lettore di capire correttamente il messaggio trasmesso dal testo ed è legato al processo visivo

Scelta del font, colore, spaziatura, armonia del testo, rendono il messaggio meno noioso e monotono  e mantengono viva l’attenzione del lettore. La tipografia come mezzo per dare  potere comunicativo a ciò che si vuole trasmettere, raccontare. 

Ma non è finita qui! Nelle prossime settimane approfondiremo lo studio sui font e sulla loro scelta.

Stay tuned!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *