L’ottimizzazione del sito Internet attraverso i contenuti è fondamentale. Per questo, quando si decide di creare un nuovo sito con l’intento di richiamare un gran numero di lettori bisogna sempre tenere in considerazione la componente testuale. Le tecniche per scrivere contenuti per ottimizzare un sito sono molto diverse da buona parte dei metodi e degli scopi della scrittura tradizionale.

Ci sono delle regole ben precise per rendere i tuoi contenuti SEO oriented e, pertanto, appetibili per i motori di ricerca. Cerchiamo di riassumerle in modo sintetico per permettere a chi vuole avvicinarsi alla scrittura ottimizzata in modo semplice ed efficace. La conoscenza della SEO è ormai imprescindibile per una resa ottimale dei testi da voi redatti.

  • Una di queste è inserire un numero di parole abbastanza consistente da permettere al lettore di trovare e comprendere le informazioni che stava cercando.
  • Scrivere tanto non basta. Servono le parole giuste per potenziare il tuo sito e queste sono le keyword, parole chiave sapientemente scelte per l’argomento che intendi trattare.
  • Ma anche scegliere le keyword giuste non basta. Bisogna saper trovare la giusta posizione e quantità di keyword all’interno del testo distinguendo tra chiavi principali e chiavi secondarie.

Chiaramente, a questi requisiti più “tecnici” va sempre combinata la qualità delle informazioni che fornisci agli utenti. Per cui:

  • Non dimenticare di strutturare tali informazioni in modo chiaro attraverso paragrafi brevi ed elenchi ordinati.
  • A questa regola si collega quella sulla formattazione dei contenuti che si riferisce alla corretta impostazione di alcuni elementi on-page come, ad esempio, titoli, sottotitoli, uso del grassetto e del sottolineato.
  • Prendere ispirazione da altri siti è lecito e comprensibile se vuoi integrare le tue conoscenze con altre nuove ma non bisogna abusare. La presenza di contenuti duplicati su un sito, oltre a causare consistenti perdite di traffico, è motivo di sanzione come spiegato nelle Linee Guida per Webmaster di Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *