Rubriche

Che cos’è la scrittura creativa: una breve introduzione

Scrivere più di ogni alta cosa ci permette di esprimere al meglio le  nostre emozioni. Se vogliamo possiamo far parlare direttamente la nostra anima. Ma non è solo un mezzo di comunicazione è qualcosa di più profondo che va scoperto e per farlo è necessario esercitare la scrittura.

La scrittura creativa, nel nostro caso, è un viaggio alla scoperta di noi stessi e della percezione che abbiamo del mondo. Ci aiuta a staccarci dalle esperienze ed esaminarle oggettivamente, a trovare soluzioni nuove, a sviluppare l’immaginazione e la creatività. Ma non solo. Partecipare a un corso di scrittura creativa significa lavorare su più fronti come ad esempio sulla fiducia in se stessi, sulla consapevolezza di sé e degli altri, sull’autostima.

Riduce l’ansia, migliora la concentrazione, esercita la memoria, tira fuori i sentimenti. E una forma di svago e divertimento. E’ un mezzo talmente potente che si devono attraversare molte inibizioni come la convinzione che la grammatica sia più importante dei contenuti, la convinzione che tutto debba essere scritto in stile formale, che venga chiesto troppo all’immaginazione e alla creatività. Iniziare un corso di scrittura creativa significa spiegare le ali per volare in mondi interiori sconosciuti.

Vi si potrà chiedere di sentirvi una montagna, un edificio o persino immaginarvi cronisti per un giorno. Partecipare a un corso di scrittura creativa significa azzerare quello che si sa della scrittura e ricominciare da capo senza limiti e ostacoli. Per farvi un esempio riporto un esercizio fatto da me.

Il titolo dell’esercizio è “Se fossi….i quattro elementi: terra aria,acqua, fuoco”.

Esempio:

Se fossi Acqua scorrerei limpida verso il mare. Inonderei la terra come un torrente in piena. M’infrangerei sugli scogli. Cadrei dal cielo tra le nuvole, rinfrescando la natura. Sarei la sorgente che placa la sete. La bellezza di un paesaggio. L’origine di tutto…

Se fossi Fuoco brucerei ardentemente e le mie fiamme si leverebbero alte sino al cielo. Riscalderei chi ha freddo e brucerei come un inferno chi fa del male. Sarei luce per chi ha perso la strada e speranza per chi vede solo buio. Sarei calore…

Se fossi Vento spazzerei via ogni amarezza. Farei girare la ruota della fortuna. Farei volare gli acquiloni nel cielo. Soffierei dolcemente accarezzando ogni cosa. Con la forza di un uragano distruggerei ogni traccia lasciata dall’uomo che ha rovinato questa terra. Sarei leggiadra e delicata, come una brezza leggera del mattino…

Se fossi Terra inghiottirei tutto quello che l’uomo a costruito per lasciare spazio alla natura. Vedrei spuntare i fiori e cambiare le stagioni. Sarei accarezzata dal vento, bagnata dall’acqua, bruciata da fuoco…

Provateci anche voi!

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *