Quando ero piccola mi piaceva molto disegnare. Poi il tempo passa, diventi grande e il disegno smette di essere parte della tua vita. Per fortuna, sta tornando di moda in un modo divertente, utile ed accessibile a tutti in una versione completamente nuova: il Cartoonbombing, nata dalla mente geniale di David Troquier con lo scopo di utilizzare i disegni per raccontare una storia inseriti in contesti quotidiani e reali.

Questo artista francese, art director e illustratore con un spiccato senso dell’humour ha fatto della sua abilità nel disegno una vera e propria forma di comunicazione. I suoi non sono semplici disegni ma vere e proprie opere interattive: i suoi divertenti “scarabocchi” sono realizzati in modo da interagire perfettamente con l’ambiente circostante, entrando a far parte di esso completamente.

Posizionati in modo strategico gli schizzi di David assumono livelli di significato diversi, diventando dei veri e propri strumenti utili per divulgare qualsiasi tipo di informazione, costituendo anche una forma alternativa di pubblicità. David, grazie al suo talento, è riuscito con il Cartoonbombing a dar vita a un nuovo metodo di comunicazione che riesce senza troppi giri di parole ad arrivare al cuore delle persone.

La sua evidente creatività unita all’incredibile senso dell’umorismo hanno dato vita a qualcosa di unico nel suo genere che pian piano sta prendendo piede non solo come una vera e propria forma d’arte ma come un nuovo metodo di divulgazione informativa. Senza contare che questi fumetti hanno viaggiato tantissimo e non c’è un posto dove non siano stati!

Partendo da Parigi sino ad arrivare a Dubai, passando per la Grecia e per le Indie, le sue opere di Cartoonbombing sono ormai famose in tutto il mondo ed è possibile ammirarle semplicemente cliccando sul profilo Instagram del visionario David. Non so voi ma a me hanno fatto venir voglia di tornare a disegnare, magari emulando un po’ l’intento narrativo lanciato dall’illustratore e art director francese. Che ne dite?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *