Carnage è un film di Roman Polanski del 2011. Diverso dai suoi film precedenti, con “Carnage”, il regista riesce a dar vita ad un cinema-teatro tutto originale. Il film, infatti, è basato sull’opera teatrale di Yasmina Reza dal titolo “Il dio della carneficina”.

“Carnage” è una commedia un po’ particolare. Si potrebbe definire “amara” dal momento che il riso non è mai liberatorio ma produce, invece, riflessioni e considerazioni piuttosto profonde sull’esistenza umana e le difficoltà del vivere civile. Come sia possibile girare un intero film in un appartamento solo Polanski lo sa! Quello che appare evidente a tutti è, però, l’intenzione che giace dietro i 79 minuti di “Carnage”.

La comunicazione è sempre complicata e, spesso, tentare la strada della correttezza non fa altro che procurare maggiore tensione tra le persone.  Da qui l’ironica “carneficina” in cui Alan, Nancy, Penelope e Michael (Christoph Waltz, Kate Winslet, Jodie Foster e John C. Reilly) sono vittime e carnefici al tempo stesso.

“Carnage” è un raro esempio  di film non convenzionale che sa dipingere molto bene la realtà quotidiana. Dopotutto, come afferma Kenneth Branagh, esperto regista e produttore teatrale britannico, “che sia il cinema o il teatro, l’obiettivo è sempre la verità”. E in questo caso è stato raggiunto in modo perfetto!

Guarda il trailer di “Carnage”:

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *